INVITALIA – Incentivi per la produzione e la fornitura di dispositivi medici e di protezione individuale

Il Decreto “Cura Italia” mette a disposizione 50 milioni di euro per finanziare le aziende che intendano ampliare o riconvertire la propria attività per produrre mascherine, occhiali, camici, tute di sicurezza e ventilatori e altro.

Invitalia, l’Agenzia per lo Sviluppo, gestirà le richieste degli incentivi a partire dalle ore 12:00 del 26 marzo 2020 (https://www.invitalia.it/cosa-facciamo/emergenza-coronavirus/incentivi-curaitalia/e l’iter di valutazione sarà particolarmente veloce (max 5 giorni).

Possono presentare domanda le imprese di tutte le dimensioni, costituite in forma societaria con un progetto di investimenti compreso tra i 200.000 e i 2 milioni di euro. Il finanziamento sarà a tasso zero fino al 75%, rimborsabile in 7 anni. Gli incentivi saranno erogati per investimenti e per capitale circolante. Il mutuo agevolato può trasformarsi in fondo perduto in funzione della velocità di intervento: #100% di fondo perduto se l’investimento si completa entro 15 giorni; # 50% di fondo perduto se l’investimento si completa entro 30 giorni; # 25% di fondo perduto se l’investimento si completa entro 60 giorni.

Ai progetti ammessi è riconosciuto un anticipo immediato del 60% delle agevolazioni, concesse senza garanzie. Sono agevolabili anche le spese sostenute prima della presentazione della domanda, ma sempre dopo la pubblicazione del DL Cura Italia (17 marzo 2020). Invitalia valuterà le domande in base all’ ordine cronologico di arrivo, fino ad esaurimento dei fondi.

DPCM del 4 marzo 2020

In attuazione del Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri (DPCM) del 4 marzo 2020 si comunica che gli uffici dell’Ente riceveranno gli utenti esterni solo per appuntamento, salvo i casi di estrema urgenza.

Per qualsiasi ulteriore esigenza si prega di contattare gli uffici al numero telefonico 0746/271106 o attraverso la seguente email: info@consorzioindustriale.com

 

Si ringrazia anticipatamente per la collaborazione.

 

Allegato: DPCM_ 4_MARZO 2020